Come sfiatare correttamente i termosifoni e garantirsi un impianto di riscaldamento sempre efficiente - Creativo.media
x
Come sfiatare correttamente i termosifoni…
Bianco e legno per gli interni: 12 strepitose proposte per una casa da sogno Inizia le giornate nel modo giusto con un po' di stretching facile e rilassante: scopri come farlo

Come sfiatare correttamente i termosifoni e garantirsi un impianto di riscaldamento sempre efficiente

11 Gennaio 2022 • di Angelica Vianello
52.777
Advertisement

A volte capita di tenere accesi i termosifoni a lungo per poi appoggiare una mano contro la loro parete esterna e rendersi conto che è in realtà fredda. O almeno lo è in alcuni punti. Altre volte, invece, si sentono dei rumori simili a gorgoglii o colpi ripetuti sulle tubature: sono tutti sintomi della presenza di bolle d'aria nel sistema di riscaldamento che ne riducono il funzionamento, talvolta fino a comprometterlo. E può succedere qualcosa di simile anche nelle tubature della caldaia o del riscaldamento sotto al pavimento.

In questi casi bisogna quindi ricordarsi di "sfiatare" le valvole dei termosifoni, caldaie e sistemi vari di riscaldamento, così da far uscire tutta l'aria e assicurare che, una volta riacceso il sistema, il calore si propaghi in modo uniforme.

immagine: Commons Wikimedia

Termosifoni

Munitevi di un secchio o bacinella per raccogliere l'acqua che uscirà dal termosifone, una chiave per aprire le valvole (eventualmente anche prodotti per lubrificare) e poi un panno per pulire o tamponare eventuali perdite. Dopodiché

  1. Spegnete il sistema di riscaldamento, e aspettate che i termosifoni siano ben freddi, o rischiereste di ustionarvi con i vapori e l'acqua che ne fuoriusciranno. Tutte le valvole del termostato dovranno essere aperte.
  2. Aprite la valvola con la chiave, lentamente. La valvola di solito si trova nella parte superiore dei caloriferi, e ha un piccolo foro rotondo che la contraddistingue. Tenete il secchio sotto alla valvola per raccogliere l'acqua.
  3. Dovreste sentire un sibilo non appena aprite la valvola, continuate a tenere aperto finché poi non esce anche acqua. Non aprite troppo in modo da far uscire poi troppa acqua.
  4. Quando sarà uscita anche un po' dell'acqua di riscaldamento, richiudete la valvola senza stringere a morte.
  5. A questo punto potete riaccendere l'impianto, e subito dovreste controllare la pressione dell'acqua nei termosifoni, rabboccando se necessario.

Caldaia

Le caldaie sono dotate di un galleggiante per far uscire l'aria in eccesso senza perdite di acqua. Se però si accumula troppa aria e si creano problemi di pressione interna, questo sistema non funziona e bisogna liberare l'aria manualmente. Anche in questo caso si dovrà perciò aprire la valvola in modo simile a quanto visto per i termosifoni.

Riscaldamento sotto al pavimento

Anche nelle tubature di questi impianti possono verificarsi problemi di pressione dovuti a presenza di aria nelle condutture, che quindi impediscono l'irradiazione uniforme del calore. Si tratta però di problematiche che è sempre meglio far seguire a professionisti o quando si ha sufficiente esperienza in materia.

Tags: TrucchiUtiliFai da te
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie