Gambe al muro: impara a rilassarti con una posizione comodissima da fare in casa ogni giorno - Creativo.media
x
Gambe al muro: impara a rilassarti con…
Scopri come usare il forno in modo efficiente per evitare sprechi di corrente Aloe vera: tanti consigli utili per coltivare una pianta bella e dai mille usi

Gambe al muro: impara a rilassarti con una posizione comodissima da fare in casa ogni giorno

19 Gennaio 2022 • di Angelica Vianello
2.762
Advertisement

Poggiare le gambe sul muro, una posa che in sanscrito e nelle pratiche yoga è conosciuta anche come Viparita Karani, è una posizione di rilassamento che ha diversi effetti benefici per il corpo.

Facile da fare, si può rendere più comoda in diversi modi e persino modificare cambiando la posizione delle gambe e delle braccia. Può servire sia per riprendere fiato dopo una sessione di esercizio intensa o anche solo per rilassarsi in modo piacevole alla fine di una giornata faticosa. Poiché la si può praticare ovunque ci sia spazio nell'angolo tra pavimento e parete ed è facilissima da imparare, vale la pena integrarla nelle proprie giornate.

Tutto ciò di cui avete bisogno è un tappetino e, se vi aiuta a star più comodi, una o due coperte oppure cuscini (anche quelli da yoga, tubolari o rettangolari). Potete posizionarli sotto alla testa, oppure sotto ai fianchi o anche dietro alla schiena: scegliete voi il punto in cui vi assistono meglio senza dar fastidio. L'intento è infatti quello di assumere una posizione confortevole nella quale possiate rimanere quanto volete.

Potete perciò tenere le gambe anche un po' flesse, persino mettere un cuscino dietro alle ginocchia e contro al muro. Se poi volete estraniarvi un po' dal mondo mentre vi rilassate in questa posizione potreste preferire coprire gli occhi con una sciarpa, un cuscino leggero o qualcos'altro di simile.

  1. Sedetevi di fianco al muro
  2. Sollevate le gambe e nel frattempo ruotate il corpo in modo da portare le gambe sulla parete. 
  3. Avvicinate i fianchi alla parete quanto più possibile
  4. Tenete le gambe dritte (o appena flesse, come preferite), lungo il muro.
  5. Le braccia possono rimanere distese lungo i fianchi o appena allargate per aiutarvi a trovare stabilità.
  6. Trovate il punto di equilibrio, lasciate andare il peso delle gambe sul muro e rilassate piano piano tutto il corpo, collo e testa compresi. Se necessario aggiustate cuscini o coperte e lasciatevi andare. Rimanete in questa posizione anche per 10 o 20 minuti.
  7. Per uscire dalla posizione, piegate le ginocchia e portatele verso il petto, nel frattempo ruotate su un lato
  8. Riposatevi qualche momento prima di rialzarvi da questa posizione.

Ci sono anche delle variazioni di questa posa: potete ad esempio abbassare i piedi e piegare le ginocchia verso l'esterno, in modo da far toccare i palmi dei piedi insieme e creare una specie di rombo con le gambe, la cosiddetta posizione della farfalla. È ottima per aprire i fianchi e fare del leggerissimo stretching.

Potete anche incrociare quasi le gambe, ovvero poggiare il tallone destro sul ginocchio sinistro e il tallone sinistro appena dietro o sotto il ginocchio destro, creando una specie di quadrato con le gambe, sempre appoggiate contro al muro.

C'è anche chi poggia un cuscino di quelli più pesanti (in genere tubolari) sui piedi, come se dovesse sostenerne il peso tenendolo sulle piante dei piedi rivolte verso l'alto.

Advertisement

Quanto a mani e braccia, potete provare varie posizioni: quelle delle mani, nella pratica yoga sono dette mudra e ce ne sono molte, anche per favorire la meditazione. Altrimenti potete allargare del tutto le braccia in modo che siano perpendicolari col torso. Tutto quello che vi fa sentire più rilassati e col corpo ben steso e a riposto!

Avete mai provato a trascorrere del tempo in questa posizione?

Tags: UtiliBenessereSalute
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie