Parquet: le dritte utili per lavare e prenderti cura dei tuoi pavimenti di legno - Creativo.media
x
Parquet: le dritte utili per lavare…
11 incantevoli lavoretti per creare adorabili gufi a partire dai materiali più disparati Yoga contro le rughe? Elimina i segni del tempo dal viso con semplici esercizi per i muscoli della faccia

Parquet: le dritte utili per lavare e prenderti cura dei tuoi pavimenti di legno

27 Gennaio 2022 • di Angelica Vianello
1.598
Advertisement

I pavimenti in parquet hanno un fascino davvero unico e inimitabile: donano calore alla casa e la colorano con le mille sfumature del legno di cui sono fatti. Anche il disegno che creano i vari listoni a seconda di come sono disposti riesce a cambiare il modo in cui percepiamo lo spazio, nonché l'impatto visivo di un'intera stanza.

Si tratta di un materiale che, anche quando di più alta qualità e perfettamente sigillato, è comunque più sensibile a tutta una serie di fattori rispetto ai rivestimenti in ceramica, pietra o altri materiali più duri. Bisogna quindi trattarlo con molta cura, evitando errori comuni che poi costringono a far intervenire gli esperti per ripristinare l'aspetto originario. Con le giuste precauzioni, invece, un pavimento in parquet può durare davvero per sempre!


immagine: Commons Wikimedia
  • Scegliete bene gli attrezzi con cui pulirlo: si devono usare scope con setole molto morbide (ci sono quelle adatte ai pavimenti in legno), moci piatti con panni in microfibra o comunque morbidi e un aspirapolvere che sia delicato nel passare sopra al pavimento, quindi con spazzole che siano adatte proprio a questo tipo di rivestimenti.
  • Quanto ai detergenti: esistono alternative fai-da-te (come soluzioni di sapone di Marsiglia per lavare o cera d'api per lucidare), ma è sempre preferibile utilizzare i prodotti consigliati dai produttori. Saranno diversi a seconda della finitura (verniciato o oliato) e studiate per pulire e nutrire il legno senza lasciare residui.

Come pulire

  • Il parquet va spolverato o spazzato ogni giorno o quasi, in modo che non si accumulino detriti che poi, col traffico quotidiano, diventano concrezioni e macchie più difficili da rimuovere.
  • Se è davvero necessario lavare via delle macchie, allora dovrete usare un mocio che sia solo inumidito di acqua. Intingetelo nel secchio con acqua e poi strizzate benissimo, in modo che non perda acqua quando passa sul pavimento. Ovviamente, è un'operazione da fare sempre dopo aver tolto il grosso della sporcizia con scope o aspirapolvere, e subito dopo aver passato il mocio umido dovrete asciugare con un mocio asciutto o stracci adatti.
    Potete anche aiutarvi tenendo aperte le finestre o azionando ventilatori portatili già mentre lavate, così che non rimanga umidità.
    Sui parquet sigillati c'è meno rischio di gonfiare il legno con l'acqua, ma a volte anche in questi l'umidità riesce a penetrare tra le giunture sotto lo strato protettivo, quindi meglio non indugiare mai spesso o troppo a lungo con l'acqua.
  • Per la pulizia occasionale e profonda, in cui non basta la sola acqua e dovete ricorrere al detergente specifico per il vostro parquet, usatene sempre in piccole dosi così da dover usare anche la minor quantità di acqua possibile.

Ricordatevi anche di proteggere le aree più trafficate con tappeti, tenere le unghie di cani e gatti spuntate e cercate di non camminare con scarpe (soprattutto con tacchi) in casa, cambiandole con pantofole non appena entrate nella vostra abitazione.

Tags: TrucchiUtiliFai da te
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie