Il WC è macchiato di ruggine? Falla sparire con semplici metodi casalinghi - Creativo.media
x
Il WC è macchiato di ruggine? Falla…
Rendi più comodo il giardino con delle originali panchine fatte a mano Cerchi un'idea diversa per decorare la casa a Pasqua? Usa gli asciugamani per degli origami unici!

Il WC è macchiato di ruggine? Falla sparire con semplici metodi casalinghi

20 Marzo 2022 • di Angelica Vianello
2.308
Advertisement

Nessuno vorrebbe mai vedere qualche tipo di striatura o macchia che si staglia sulla ceramica del WC: oltre a residui organici, però, anche l'acqua stessa può lasciare segni nella tazza del gabinetto. Si possono infatti formare macchie di calcare o di ruggine. Quest'ultima è dovuta alla reazione dell'ossigeno col ferro, il metallo che spesso è portato proprio dall'acqua quando questa passa magari per tubature o caldaie vecchie, o anche pezzi arrugginiti nel serbatoio dello stesso WC.

Se l'acqua è dura, la combinazione di ferrobatteri e minerali presenti nell'acqua farà sì che le particelle di ruggine aderiscano alla ceramica dei sanitari, e se non si interviene a monte per addolcire l'acqua quelle macchie si formeranno periodicamente. Come eliminarle nelle pulizie abituali? Leggete oltre per scoprire qualche metodo utile.


  • Con acido citrico: mescolatene un paio di cucchiai con abbastanza acqua da formare una pasta e strofinatela con una vecchia spazzola o spazzolino sulle macchie, fino a cancellare.
    Se la macchia è più insistente, potete sostituire l'acqua con del succo di limone.
  • Con aceto bianco di alcol: travasatelo in un flacone spray e spruzzatelo senza diluirlo sulle macchie, poi strofinate via con una spazzola a setole dure. 
    Potete anche usare l'alcol nelle pulizie abituali, versandolo sulle pareti della tazza e strofinando direttamente con lo scopino del WC.
    Se invece ci sono macchie più vecchie, allora svuotate il gabinetto di tutta l'acqua, riempitelo solo di aceto fino a coprire le macchie e poi lasciate agire un minimo di due ore o anche tutta la notte, poi svuotate il WC, strofinate ancora con una spazzola e sciacquate.
  • Col cremor tartaro: anche questo va mescolato con pochissima acqua per trasformarlo in una pasta da usare come l'acido citrico.
  • Con pietra pomice o carta vetrata a grana medio-fine: dopo aver lavato la tazza, svuotatela dell'acqua e usate uno di questi strumenti abrasivi per cancellare le striature. È un metodo più aggressivo da usare come ultima ratio, visto che poi inciderà sulla finitura smaltata della ceramica rendendola più ruvida e meno lucida.

Avete un metodo preferito per rimuovere le macchie di ruggine dal WC?

Tags: TrucchiUtiliFai da te
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie