Spray multiuso: scopri i casi in cui sarebbe preferibile non usarli - Creativo.media
x
Spray multiuso: scopri i casi in cui…
Dai vita a un salotto rilassante e piacevole seguendo i consigli del feng shui Impara a moltiplicare le piante di ortensia a costo zero

Spray multiuso: scopri i casi in cui sarebbe preferibile non usarli

05 Maggio 2022 • di Angelica Vianello
704
Advertisement

Chi di noi non ha qualche flacone di un detergente multiuso pronto da spruzzare ogni volta che c'è da pulire qualcosa? Gli spray multiuso sono davvero alleati comodissimi delle faccende domestiche, ma non è detto che siano sempre la soluzione più adatta da impiegare proprio su ogni superficie.

Anche a seconda delle componenti, possiamo capire che non sempre possono funzionare proprio ovunque: quelli con candeggina rischiano di far scolorire tessuti o rovinare la finitura di materiali delicati, ma che dire degli altri con composizioni meno "aggressive"? Leggete oltre per saperne quando sarebbe meglio evitarli.

immagine: Pexels, Pixabay
  • Superfici da disinfettare: gli spray multiuso, a meno che non siano quelli con componenti disinfettanti, difficilmente igienizzano. Puliscono, certamente ma non è detto che siano in grado di eliminare germi e batteri. Meglio quindi usare prodotti disinfettanti, soprattutto per evitare casi di contaminazione crociata negli alimenti. Un caso, ad esempio, sono taglieri e coltelli usati per tagliare carne o pesce crudo.
  • Vetro: che siano le finestre o gli specchi, è sempre meglio preferire i prodotti pensati per queste superfici. Possono essere quelli da acquistare o quelli fai-da-te, dunque formulazioni a base di alcol, ammoniaca o aceto che sono più efficace nello sgrassare senza lasciare residui e patine indesiderate.
  • Muffa: quando c'è da assicurarsi di togliere non solo le macchie scure ma soprattutto le spore della muffa o altri funghi, servono prodotti adatti. Un po' come per le superfici da disinfettare. Acqua e sapone, ovvero la composizione degli spray multiuso, non bastano. Servirà qualcosa che abbia, ad esempio, candeggina o acqua ossigenata.
  • Doccia e vasca da bagno: togliere residui di sapone con altro sapone non aiuta. Ecco allora che dobbiamo ricorrere a quelle sostanze che siano in grado di sgrassare e igienizzare. Tra i rimedi fai da te ci sono quelli che contengono anche aceto, succo di limone o acqua ossigenata.
  • Forno: nel caso del forno uno spray multiuso aiuta, ma non riesce a fare tutto il lavoro. Meglio risparmiare tempo e fatica e usare subito i prodotti appositi, anche casalinghi, che danno risultati comprovati.
  • Macchie: è una categoria generica, ce ne rendiamo conto, ma gli esperti dicono che nel caso di liquidi e sostanze che vengono versate in casa e finiscono per macchiare una superficie (specie se è un tessuto), è preferibile usare detergenti enzimatici.
  • Nel caso particolare della pulizia di stoffe c'è il rischio che i prodotti multiuso facciano scolorire il tessuto.

Insomma, nessun problema a usare gli spray multiuso per una pulizia veloce e sommaria, o comunque dove non ci sia da preoccuparsi di eliminare germi o muffa, ma per casi particolari come quelli meglio ricorrere subito a soluzioni specifiche.

Tags: TrucchiUtiliFai da te
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie