Per far sparire gli aloni lasciati sull'acqua dal legno puoi ricorrere a semplici rimedi fai-da-te - Creativo.media
x
Per far sparire gli aloni lasciati sull'acqua…
Olio essenziale di lavanda: scopri gli usi migliori per la pelle Fai sembrare i fiori finti più grandi e scopri come farli profumare con semplici trucchi

Per far sparire gli aloni lasciati sull'acqua dal legno puoi ricorrere a semplici rimedi fai-da-te

15 Giugno 2022 • di Angelica Vianello
14.362
Advertisement

I mobili di legno, che siano satinati o a finitura lucida, fanno sempre più bella figura quando non sono coperti da nessuna patina di polvere: la grana del legno è così affascinante che merita di non essere offuscata da nessuna macchia. E oltre alla polvere e allo sporco, a volte è l'acqua che crea problemi.

Basti pensare a quando lasciamo un oggetto bagnato a contatto con una superficie di legno, senza usare delle protezioni né asciugare la macchia di acqua o umidità che si crea sul legno. Basta poco perché quella piccola quantità di acqua lasci poi delle tracce biancastre, che altro non sono che aloni di calcare. Se l'acqua di casa è dura, poi, questa evenienza è ancora più frequente. Come toglierli per far tornare il legno al suo splendore originario? Ci sono alcuni metodi da provare, che vi indichiamo di seguito.


immagine: Creativo
  • Maionese: è strano pensare di spalmare un condimento così grasso sul legno, ma di fatto l'olio con cui si crea l'emulsione alla base di questa salsa famosissima è un buon rimedio per cancellare la traccia di calcare. Prendete quindi un po' di carta assorbente da cucina, o anche un dischetto di cotone (o un panno morbido) e una minima quantità di maionese: meglio non esagerare, altrimenti finirete per sporcare di unto il mobile. Strofinate fino a cancellare il segno di calcare e finché non il legno non assorbe il grosso della maionese.
    In alternativa potete anche strofinare molto brevemente e lasciare il tovagliolo di carta sull'area, anche per tutta la notte. Trascorso quel lasso di tempo togliete tutto l'eccesso con altra carta e strofinate con un panno morbido asciutto per lucidare il legno.
  • Potete fare lo stesso anche con la vaselina, meglio se con un panno morbido piuttosto che la carta.
  • Lana d'acciaio e olio di limone: è un altro rimedio che fa un po' spalancare gli occhi, visto che sembra davvero troppo abrasivo. Ma se si usa la lana d'acciaio a grana più fine in genere non si rovina il legno. Attenzione però sui mobili con una finitura molto lucida: meglio provare il metodo prima su un angolino nascosto per evitare brutte sorprese.
    Fate così: versate qualche goccia di olio di limone sul legno e poi strofinate con la lana d'acciaio seguendo la direzione della grana del legno, esclusivamente in corrispondenza della macchia d'acqua.
  • Olio d'oliva e aceto bianco: mescolate i due ingredienti in parti uguali in una ciotolina (basta davvero uno o due cucchiai di ciascuno al massimo), poi passate il prodotto sulla macchia con l'aiuto di un panno morbido fino a cancellare la macchia.

Sono rimedi molto semplici e un po' meno conosciuti di altri. Quali sono i vostri trucchi infallibili in questi casi?

Tags: TrucchiUtiliFai da te
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie