x
Repellenti naturali contro le zanzare:…
Scopri se davvero i tuoi mestoli di legno sono puliti con della semplice acqua bollente 9 particolarissime ispirazioni per aiuole e giardini da favola

Repellenti naturali contro le zanzare: 4 metodi naturali da provare

26 Luglio 2022 • di Angelica Vianello
1.219
Advertisement

Ogni estate le zanzare diventano uno dei grandi nemici della pace quotidiana: per molte ore al giorno e spesso anche di notte ci costringono a scacciarle con tutta una serie di rimedi da tenere in funzione costantemente per non trovarci a fare i conti con un prurito fastidiosissimo.

Oltre agli spray e i vari prodotti da mettere direttamente sulla pelle, come pure ai diversi tipi di trappole che possiamo lasciare in giro per casa e per il giardino, possiamo anche ricorrere a qualche metodo fai-da-te, pure a base di ingredienti naturali, che ci aiuti a repellere gli insetti più molesti della stagione calda. Di seguito ve ne indichiamo alcuni da provare.


immagine: Creativo
  1. I fondi di caffè: tra i rimedi casalinghi sono forse i più conosciuti e utilizzati. Si possono usare in due modi diversi, ovvero sia distribuendoli a terra nelle zone dove le zanzare depositano le larve, che facendoli bruciare lentamente come degli zampironi.
    Nel primo caso, si tratta di un rimedio che non risulta, purtroppo, efficace contro le zanzare ormai adulte, ma serve solo a evitare che depongano le uova nelle zone cosparse di fondi di caffè (o anche caffè diluito con acqua!).
    Nel secondo caso, bisogna mettere i fondi di caffè perfettamente asciutti dentro a una ciotolina creata con la carta stagnola (ma vanno benissimo anche confezioni di latta, come quelle dei cibi in scatola), versare sopra poco liquido accendifuoco (non troppo, o bruceranno velocemente), accendere il fuoco e poi smorzarlo non appena ha attecchito, come si fa con l'incenso, in modo che i fondi brucino lentamente producendo il fumo sgradito alle zanzare.
  2. Aceto. Ogni tipo di aceto funziona contro le zanzare, per via del suo odore intenso e agre. Nel caso di quelli bianchi, però, è necessario diluirli in acqua. Le zanzare "assaggiano" attraverso le zampe, e quindi le sostanze che hanno dei gusti molto forti le tengono lontane. Pare addirittura che chi consuma molto aceto di mele riesce ad alterare abbastanza il proprio odore naturale da rendersi "meno appetibile" per le zanzare e altri insetti.

  3. Collutorio. È un metodo di cui si legge molto online (e spesso si menziona in particolare la marca Listerine) ma che non è proprio efficacissimo, a detta di tanti. Ciò che funziona, nell'usarlo come repellente, è il fatto che al suo interno c'è l'eucaliptolo, che risulta sgradito alle zanzare. Quella sostanza, però è presente solo in una percentuale minima, e oltretutto, l'acqua e l'alcol in cui è diluito evaporano velocemente, quindi andrebbe applicato ogni mezz'ora per avere un'efficacia davvero apprezzabile.

  4. Olio di cocco. Altro grande mito dei rimedi fai-da-te contro le zanzare, è in realtà solo indirettamente efficace. Si dice di usarlo spesso come emulsione con oli essenziali che sappiano repellere gli insetti, oppure come uno di molti più ingredienti per altri prodotti casalinghi simili. Rispetto, però alla dietiltoluamide (la sostanza che si trova in quasi tutti i repellenti da comprare), l'olio di cocco è molto meno efficace. Serve più che altro come vettore di altri ingredienti capaci di allontanare le zanzare, ma è anche vero che non è sempre indicato cospargere tutto il corpo con olio di cocco spesso, dato che alla lunga può causare anche irritazioni cutanee.
immagine: Commons Wikimedia

Qual è il vostro metodo preferito per tenere alla larga le zanzare?

Tags: TrucchiUtiliFai da te
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie