Teli da mare induriti da sole e salsedine: falli tornare morbidi con i rimedi giusti - Creativo.media
x
Teli da mare induriti da sole e salsedine:…
10 oggetti che puoi trasformare in incantevoli fioriere col riciclo creativo 8 regole d'oro per indossare scarpe adatte ad ogni occasione e abbinarle in maniera impeccabile

Teli da mare induriti da sole e salsedine: falli tornare morbidi con i rimedi giusti

31 Luglio 2022 • di Angelica Vianello
2.073
Advertisement

Mare, sole, sabbia, salsedine: sono tutte parole che evocano giornate spensierate trascorse in spiaggia, ma a pensarci sono anche fattori che incidono negativamente sulla manutenzione dei vari tessuti che entrano a contatto con l'acqua salata, la sabbia e rimangono esposti per ore ai raggi diretti del sole.

Non solo i costumi da bagno, ma anche - se non soprattutto - i teli da mare, dopo ogni giornata trascorsa in spiaggia tornano a casa induriti e resi più ruvidi da tutte quelle condizioni. A risentirne sono in particolare gli asciugamani in spugna, che si impregnano molto più di acqua salata e trattengono tra le fibre tanti granelli di sabbia. Come fare per farli tornare morbidi e soffici, così che siano non solo più piacevoli al tatto ma anche più assorbenti? Leggete oltre per scoprire le accortezze che possono aiutarvi.


immagine: Creativo
  • Sale di Epsom: sciacquate via il grosso dello sporco e del sale dai teli, poi prendete una bacinella e riempitela di acqua tiepida. Quando è piena per metà o poco più, scioglieteci 120 grammi di sale di Epsom e immergete i teli da mare. Lasciateli in ammollo per tutta la notte, e il giorno dopo procedete con il consueto lavaggio. 
  • Aceto bianco e poi bicarbonato: proprio come per gli asciugamani da bagno ormai induriti, la combinazione di aceto e bicarbonato funziona anche con i teli da mare "inamidati" dalla salsedine. Potete usarlo direttamente nella lavatrice: selezionate un ciclo di lavaggio ad alta temperatura, e alternativamente versate un bicchiere di aceto nel cestello oppure nella vaschetta dei detersivi, e azionate il lavaggio.
    Ora passate a un secondo lavaggio, usando però 200 grammi di bicarbonato di sodio (sempre nel cestello O nella vaschetta).

Non è bene, però, usare questi rimedi molto spesso: si consiglia di farlo solo una volta ogni mese e mezzo.

Infine, è un po' più delicato l'uso dell'acido citrico: basta infatti versare un cucchiaio di acido citrico in polvere nello scomparto dell'ammorbidente, aggiungendo giusto un po' di acqua calda per farlo scorrere giù, e avviare poi un ciclo di lavaggio come al solito, dunque usando anche un po' (non troppo) di detersivo per bucato, oppure di sapone di Marsiglia.

L'importante è non eccedere con l'uso di detersivo o ammorbidente per contrastare la durezza dei tessuti: sortirebbero alla lunga l'effetto opposto!  

Tags: TrucchiUtiliFai da te
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie