Sporco invisibile sulle pareti del bagno: un video rivela quanto se ne accumuli abitualmente

Angelica Vianello

26 Settembre 2022

Sporco invisibile sulle pareti del bagno: un video rivela quanto se ne accumuli abitualmente
Advertisement

Quante volte ci si preoccupa di lavare per bene i sanitari del bagno, lo specchio e il pavimento, senza magari poi soffermarsi sulle altre superfici? Non ci riferiamo a ripiani e pensili, che pure vanno mantenuti periodicamente, quanto proprio alle pareti della stanza, in particolare quelle del box doccia, quelle attorno alla vasca da bagno o dietro al lavandino.

In genere sono rivestite da piastrelle di ceramica o altri materiali che facilitano il lavaggio ma, diciamocela tutta, non ci soffermiamo ogni singola volta anche su di esse con tutta l'attenzione che riserviamo alle aree più trafficate e usate. Il motivo è semplice: mentre quelle si sporcano visibilmente, e dobbiamo poi toccarle per usarle, le pareti non mostrano subito tutta la sporcizia che si accumula su di loro, che pure è tanta.

via @tera.nelli/TikTok

Advertisement

@tera.nelli/TikTok

Un video di TikTok caricato da @tera.nelli, però, ci fa aprire gli occhi sul livello di sporco grasso che puoi rivestire le pareti proprio come una patina invisibile.

La donna, infatti, si munisce di una lametta (non vi consigliamo di replicare questa mossa!) e la spinge lungo la parete, risalendo e raschiando via una pellicola di sporco grasso che non sembrava così evidente. Sono solo pochi secondi, ma di grande impatto.

Qualcuno, nei commenti, argomenta che in realtà la donna stia raschiando via proprio la pellicola protettiva della parete, e così compromette la possibilità di lavare per bene lo sporco in futuro. Ma si legge anche questa risposta: "No, amico. Ho lavorato per una ditta di pulizie e in particolare le saponette creano un MACELLO nella vasca da bagno e sulle piastrelle! Si leva via in fogli!".

L'immagine non è delle più gradevoli ma dà la misura di quanto sia importante ricordarsi periodicamente di sgrassare per bene anche le pareti del bagno, specie appunto attorno alla doccia e alla vasca, dove è più facile che si accumulino tracce di sapone.

A seconda dei materiali, potrete farlo con aceto bianco o acido citrico, magari mescolati a una goccia di sapone per piatti. Oppure ricorrere ai vostri sgrassatori preferiti. E potete anche aiutarvi tenendo sempre pronte le spazzole per piatti già cariche della miscela favorita, così da usarle proprio quando vi lavate, e laverete insieme anche le pareti!

Abbiate cura delle piastrelle, ma fate in modo che non rimangano ricoperte di sporcizia troppo a lungo: è una condizione di igiene pessima tutta da evitare.

 

Advertisement