La vernice si stacca dalle pareti subito dopo aver finito di tinteggiare? Scopri cosa fare per evitarlo

Angelica Vianello

26 Novembre 2022

La vernice si stacca dalle pareti subito dopo aver finito di tinteggiare? Scopri cosa fare per evitarlo
Advertisement

Tinteggiare le pareti è uno dei lavori di fai-da-te più comuni, e quello più efficace per trasformare radicalmente l'aspetto delle proprie case. Una mano di pittura sui muri, anche solo su parti di essi, fa davvero miracoli per dare un'aria più rifinita, più moderna e accogliente a qualsiasi ambiente senza doversi imbarcare per forza in lavori di ristrutturazione costosi o dispendiosi cambi di mobilio e tappezzeria. Così, spesso ci si organizza per occuparsi della tinteggiatura di una stanza di casa in qualche weekend. 

Prepaparsi, però, non si limita solo alla scelta della vernice e l'acquisto dei pennelli e rulli necessari. Bisogna infatti sapere come affrontare il lavoro nel modo migliore così da evitare imperfezioni o, come succede in un video di TikTok molto esemplificativo, vedere la vernice che si stacca dalla parete senza il minimo sforzo.

via @everything_tidy/TikTok

Advertisement

@everything_tidy/TikTok

A mostrare il disastroso esito di tante ore di lavoro è l'account di @everything_tidy: nel video vediamo come la donna riesca a pizzicare uno strato di vernice, apparentemente del tutto omogeneo e ben steso, e tirarlo via dalla parete come fosse una pellicola gommosa. Sembrerebbe fatto di proposito, ma si tratta solamente del risultato di un lavoro mal preparato.

Per quanto si possa stendere con cura la vernice, infatti,  è sempre necessario farlo dopo una doverosa fase di preparazione della superficie. A seconda del tipo di materiale che riveste la parete, nonché degli eventuali interventi di ripristino da fare su di essa, infatti, ci sono una serie di passaggi e prodotti da usare e solo dopo aver terminato con quelli si passa a colorare la parete.

  1. Prima di tutto bisogna pulire e lavare la superficie: aspirapolvere e panni catturapolvere per togliere ogni detrito, e se necessario anche lavare con panni e moci, aspettando poi che tutto sia perfettamente asciutto prima di procedere. Se si notano crepe da restaurare con stucco, dopo averlo applicato bisognerà levigare la superficie e spolverare tutto di nuovo. Quanto più liscia e pulita è la parete, tanto meglio aderiranno i vari prodotti.
  2. Si passa poi a stendere una mano (o più) di primer, dunque un prodotto di base. Sono diversi a seconda del tipo di parete e del tipo di vernice che si sceglie per decorare.
  3. Solo dopo che il primer è steso e ben asciutto si comincia a dipingere con la tinta prescelta.
  4. Alla fine si usa un prodotto di finitura, anche se questo non è sempre necessario.

Insomma, una preparazione adeguata della parte eviterà di avere una sorpresa come quella del video!

Advertisement