Piccioni sul balcone? Prova a scacciarli con la carta stagnola

Angelica Vianello

07 Dicembre 2022

Piccioni sul balcone? Prova a scacciarli con la carta stagnola
Advertisement

Sono tantissime le persone che devono fare i conti con degli ospiti non sempre desiderati sui propri balconi: i piccioni. Quando questi animali decidono di prendere residenza nei pressi di balconi e terrazzi, infatti, diventano una presenza difficile da ignorare. I piccioni tendono ad essere parecchio rumorosi, specie se il gruppo di volatili che ama posarsi nei pressi delle nostre case è grande, e soprattutto sporcano davvero molto, costringendoci a pulire molto più spesso di quanto vorremmo.

Esistono tanti metodi diversi da provare per dissuadere questi uccelli dal volersi posare proprio sui nostri tetti e balconi, e uno di questi, decisamente casalingo, prevede l'uso di un accessorio che quasi sempre abbiamo in cucina: la carta stagnola. Leggete oltre per saperne di più.

Advertisement

Creativo

Vale la pena provare con questo metodo, che è un po' rudimentale ma si basa sul fatto che, come tanti altri volatili, i piccioni sono messi in allarme dai bagliori improvvisi. Così, la superficie riflettente della carta stagnola torna utilissima, e comporta tra l'altro una spesa davvero irrisoria.

Ci sono diversi modi in cui provare.

  • Rivestite il mancorrente della ringhiera, o la sua facciata esterna, con la carta stagnola, tenendola ben ferma attorno al supporto di ferro. Non è particolarmente piacevole da un punto di vista estetico, ma può aiutare a contenere il fenomeno.
  • Potete anche rivestire qualche oggetto da lasciare appeso all'esterno, come anche semplici pezzi di cartone (o plastica, o legno) coperti di carta stagnola e appesi con una cordicella alle tegole sporgenti del tetto o a qualche altro elemento utile. Questi oggetti pendenti si muoveranno al vento e rifletteranno la luce del sole, funzionando come deterrente.

È lo stesso principio sfruttato per creare dei dissuasori per uccelli ad esempio anche negli orti, quando si utilizzano vecchi CD: i compact disc, infatti, hanno un lato metallico dai colori cangianti che riflette con bagliori evidenti la luce del sole, cosa che spaventa gli uccelli. Allo stesso modo, a volte nei giardini e negli orti vengono usati dei vecchi specchi.

Sebbene a volte sia una lotta impari, vale la pena tentare con un metodo così semplice ed economico. Avete già provato qualcosa di simile?

Advertisement