Barrette al limone: prepara facilmente questi piccoli quadrati morbidi dal profumo irresistibile - Creativo.media
x
Barrette al limone: prepara facilmente…
Decora il Natale con l'impronta delle mani: fatti aiutare dai bimbi a creare lavoretti originali e divertenti Non buttare via i vecchi maglioni di lana: scopri in quanti modi creativi puoi riciclarli

Barrette al limone: prepara facilmente questi piccoli quadrati morbidi dal profumo irresistibile

15 Dicembre 2021 • di Angelica Vianello
878
Advertisement

Tutto il piacere rotondo e peccaminoso dei biscotti shortbread che si sposa con la crema appena pungente al limone, o meglio lemon curd. Queste barrette sono un dolce facile da preparare e che sa conquistare al primo boccone, perfetti per chiudere un pranzo o per accogliere gli ospiti anche solo per un tè di pomeriggio. Ma se poi ne rimangono un po', saranno compagni ideali anche della colazione.

Lo strato di biscotto è spesso, e anche quello della crema al di sopra può essere tranquillamente aumentato di spessore a piacere. Si tratta di una ricetta le cui dosi, poi, potete un po' modificare come preferite, a seconda che vogliate renderle più dolci o magari invece aumentare la componente agrumata. 

immagine: Commons Wikimedia

Gli ingredienti necessari:

  • 200 grammi di burro non salato (poco meno di un panetto)
  • 85 grammi di zucchero semolato (potreste anche mescolare metà bianco e metà di canna)
  • 230 grammi di farina 00
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia (c'è chi ne mette due), oppure una bustina di vanillina oppure i semi di due bacche di vaniglia
  • un pizzico (circa mezzo cucchiaino) di sale

    Per il lemon curd (circa mezzo chilo di crema, c'è chi ne usa anche di più per lo strato superiore di queste barrette)

  • 4 limoni freschi bio
  • 200 grammi zucchero semolato
  • 100 grammi di burro morbido ridotto a cubetti
  • 3 uova intere più un tuorlo

Come preparare le barrette al limone

  1. Preriscaldate il forno a 170°
  2. Sciogliete il burro e in una ciotola mescolatelo con zucchero, vaniglia e sale. Lavorate l'impasto finché sarà liscio e omogeneo. Ci vorrà un po' di forza, in quanto è piuttosto consistente.
  3. Foderate una teglia con carta forno. Deve avere i bordi abbastanza alti da contenere, poi, anche lo strato di crema (che tornerà a cuocere in forno). Stendete l'impasto della base di biscotto in modo da avere uno strato spesso mezzo centimetro o più, ben uniforme. Se volete, potete anche far riposare l'impasto per una mezzora in frigo prima di lavorarlo ancora un po' e stenderlo nella teglia
  4. Infornate e cuocete per 20 minuti: la base sarà pronta quando cominciano a dorarsi i bordi. 
  5. Togliete dal forno, bucherellate solo la superficie con una forchetta e lasciate da parte a raffreddare
  6. Preparate il lemon curd. Potete cominciare a farlo già mentre la base sta cuocendo in forno.
    In una ciotola resistente al calore mescolate succo e buccia grattugiata dei limoni insieme allo zucchero e al burro. L'ideale sarebbe poggiare questa ciotola sopra a una pentola in cui fate bollire qualche dita d'acqua, ma senza che il fondo della ciotola tocchi l'acqua. Mescolate bene finché tutto il burro non si sarà sciolto e il composto sarà ben omogeneo.
  7. In una ciotolina a parte sbattete tuorli e albumi, non dovranno essere montati a neve, ma dovranno essere ben mescolati insieme.
  8. Versate le uova dentro alla crema di burro e limone, mescolate bene con una frusta, lasciando cuocere per circa dieci minuti. Dopodiché infilate un cucchiaio e estraetelo: se la crema aderisce al fondo lasciando un velo compatto, è pronta.
  9. Spegnete il fuoco e tenete il lemon curd da parte a raffreddare: non preoccupatevi se vi sembra liquido, tende a solidificarsi man mano che si raffredda.
  10. Se avete preparato questa crema mentre la base cuoceva in forno, potrete stenderla su di essa quando è ancora abbastanza fluida e il biscotto è ancora tiepido. Sarà più facile che quando la crema è più compatta, ma con una spatola si riesce anche da più fredda.
  11. Rimettete tutto in forno per 20-25 minuti: vi renderete conto che il dolce è pronto quando muovendolo non sarà più troppo tremolante.
  12. Togliete dal forno e fate raffreddare del tutto a temperatura ambiente.
    Questi dolci si consumano quando del tutto freddi, e anzi si consiglia di tenerli in frigo un paio di ore dopo che si sono raffreddati a temperatura ambiente, tirandoli fuori solo poco prima di servirli, visto che sono buoni anche da freddi.
  13. Quando saranno della temperature desiderata, spostate tutto il dolce (aiutandovi con la carta forno) su un tagliere per ricavarne rettangoli o quadrati, spolverate con zucchero a velo e poi servite o conservate in frigo a seconda dei gusti.

Buon appetito!

Tags: CucinaCiboFai da te
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie