x
Erbe aromatiche sempre pronte per cucinare?…
Domenica delle Palme: 12 lavoretti per decorare la casa col fai-da-te Decluttering: fai ordine in casa per aumentare il benessere della famiglia, scopri tutti i benefici

Erbe aromatiche sempre pronte per cucinare? Scopri come preparare dei pratici cubetti!

01 Aprile 2022 • di Angelica Vianello
2.832
Advertisement

Per far durare a lungo le erbe aromatiche fresche che difficilmente si riesce ad avere pronte da cogliere nei periodi più freddi dell'anno, e talvolta persino nei picchi più torridi dell'estate, esistono diversi metodi utili. Uno dei più comodi è quello che prevede di congelarle in modo da avere dei cubetti pronti da infilare in padella o pentola, già sporzionati e magari anche pieni di un mix di aromi diversi.

Di seguito vi spieghiamo il metodo semplicissimo per preparare questi cubetti, e qualche altra alternativa per conservare a lungo le erbe aromatiche preferite.


Raccogliete dalle piante tutte le foglie e rametti di erbe aromatiche che vi servono: a volte è un modo per salvare il salvabile prima che arrivi l'inverno, ma torna utile anche quando si deve potare una pianta - ad esempio - di rosmarino o timo cresciuta troppo e non si vuole buttar via i rametti. In ogni caso, quando tagliate parti delle piante fatelo con forbici (o coltello) dalle lame molto affilate e sterilizzate, e se volete far durare la pianta il più a lungo possibile informatevi sempre su quale sia il modo migliore di intervenire. Ci sono piante che vanno spuntate, altre che tollerano anche dei tagli più aggressivi senza rischiare di morire. Insomma, cogliere le foglie può essere anche l'occasione per promuovere una crescita più rigogliosa della pianta!

In ogni caso, non esagerate nel ridurre le dimensioni della pianta. Bisogna lasciare abbastanza vegetazione per garantire la sopravvivenza della pianta, e anche evitare di eliminare tutte le infiorescenze: le piante aromatiche sono tra le preferite di api e altri insetti essenziali per il nostro ecosistema.

Pulite foglie e rametti: anche questi vanno lavati come si fa con frutta e verdura per eliminare batteri e altri agenti contaminanti, poi per asciugarle premetele gentilmente tra due fogli di carta assorbente e lasciate asciugare all'aria.

Fatele a pezzetti piccoli, tritandole proprio come se le steste per usare in quel momento in qualche piatto. 

A questo punto dovrete solo riempire fino a metà i vari scomparti di uno o più vassoi per i cubetti di ghiaccio con le erbe: deciderete voi se mescolare qualche tipo diverso in ogni scomparto o no.

Riempite ogni scomparto con olio di oliva in modo da coprire del tutto le erbe.

Coprite per bene i vassoi con pellicola di plastica e mettete in congelatore.

Advertisement

Metodi alternativi

Se preferite cucinare con burro e erbe aromatiche, potete anche creare dei panetti di burro a forma di salame, che poi affetterete per usare la porzione necessaria. 

Il procedimento è semplicissimo: usate burro a temperatura ambiente, che quindi sia morbido abbastanza da essere lavorato e mettetelo in una ciotola di metallo o ceramica, poi aggiungete l'erba aromatica sminuzzata che preferite (timo, erba cipollina, etc) e mescolate bene con una spatola per distribuire il tutto. Attenzione a non toccare con le mani, il cui calore farebbe sciogliere troppo il burro. Quando avrete distribuito per bene le erbe nel burro, aiutatevi con pellicola trasparente  (o anche carta forno) a formare un rotolo, proprio come un salame.

Potete conservarlo avvolto da pellicola o anche carta stagnola, ma sarà da conservare in frigo e avrà la stessa scadenza del burro usato in origine.

Altrimenti cu sono sempre le opzioni per essiccare le erbe e conservarle in barattoli. Questo si può fare

  • Tenendo i mazzetti a testa in giù in luoghi asciutti, freschi e bui, coperte di mussolina o garza per evitare che si impolverino o sporchino;
  • Con un essiccatore;
  • In forno, cuocendole alla temperatura più bassa per circa un'ora, girandole dopo 30 minuti per assicurarsi che si asciughino in modo uniforme.

Quale metodo preferite?

Tags: TrucchiCucinaCibo
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie